Huawei ufficializza il nuovo Honor Band A2

Nella giornata di ieri, a Berlino, Huawei ha tenuto il suo speciale evento dedicato ai suoi nuovi dispositivi. Infatti, durante questa conferenza, Huawei si è fatta avanti presentando svariati prodotti fra cui smartphone, band, tablet e portatili con Windows 10. In questo preciso articolo, ma ne seguiranno altri, voglio parlarvi del nuovo Band presentato sotto il marchio Honor: Band A2.

Honor Band A2

Honor Band A2 è un piccolo band, simile a molti altri cinesi, con un design classico ma non per questo brutto ed un hardware ottimo se confrontato al prezzo. Questo possiede sulla parte frontale un display touch-screen OLED da meno di 1” e, sulla parte posteriore, è presente il sensore per il battito cardiaco per sfruttare tutte le funzioni classiche dei band.

La UI utilizzata è molto spartana, ma consenti di inviare e ricevere messaggi, chiamate e notifiche fra i dispositivi Android e iOS tramite il Bluetooth 4.2.

Caratteristiche

Andiamo adesso a leggere le specifiche tecniche che ha questo SmartBand:

  • Display: 0.96-inch OLED touch-screen;
  • Connettività: Bluetooth 4.2 compatibile con Android 4.4 e iOS 8.0 o superiori;
  • Funzionalità: Pedometro, rilevatore dello stato del sonno, trainer per gli esercizi e Sedentary reminder
  • Interazione con chiamate e messaggi da e verso smartphone, presente la funzionalità mute.
  • Resistenza ad acqua e polveri (IPV6)
  • Batteria da 95mAh (circa 9 giorni di utilizzo)

Prezzo e disponibilità

Per il momento non è stato ancora comunicato quanto costerà in Europa, ma solo in Cina. In questa nazione, questo Honor Band A2 costerà 199 yuan (circa 26€) e sarà disponibile a partire dal 9 giugno. Cosa ne pensate?

fonte 1, 2

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Planet Mobile Italia è anche sui social. Non dimenticatevi di seguirci sui nostri canali  FacebookGoogle PlusInstagramTwitter e Telegram per non perdere neanche un articolo.

About Alessandro Perrone

"Valevo oltre un milione di dollari quando avevo 23 anni e oltre 10 milioni di dollari quando avevo 24 anni, e più di 100 milioni di dollari quando ne avevo 25. Ma sai, non era poi così importante, perché non l’ho mai fatto per soldi. Essere l’uomo più ricco al cimitero non mi interessa. Andare a letto la sera dicendosi che si è fatto qualcosa di meraviglioso, questo è quello che conta per me" ~Steve Jobs

View all posts by Alessandro Perrone →