WhatsApp: fine supporto per alcuni sistemi operativi

Spread the love

WhatsApp termina il supporto per alcuni sistemi operativi un bel po’ antiquati. Quali? Leggete il nostro articolo!

Fin dai tempi più remoti degli smartphone (e non solo), WhatsApp è stato un importante compagno di viaggio che ha dato l’opportunità alle persone di sfruttare la connessione internet per restare in contatto con i propri cari. Grazie ad esso, le persone si sono spostate sempre più sul web rendendo così gli SMS una spesa superflua, tanto da portare gli operatori telefonico ad escluderli dalle proprie promozioni:

Con WhatsApp avrai messaggi e chiamate veloci, semplici e sicuri gratuitamente, e disponibili sui telefoni di tutto il mondo.

Ma supportare un’applicazione non è un compito facile e richiede molto impegno, sia a livello pecuniario che lavorativo. Proprio per questa ragione, il team di sviluppo ha deciso di escludere alcuni sistemi operativi dai prossimi aggiornamenti. Andiamo a scoprire quali.

Fine supporto per alcuni sistemi operativi

Come ci è stato comunicato in mattinata da @WABetaInfo (ma che già era di dominio pubblico), a partire dal 2017 diversi vecchi sistemi operativi non supporteranno più WhatsApp ed i suoi relativi aggiornamenti. Ecco la lista con nome e data di fine supporto postata sul canale telegram:

  • Nokia Symbian S60 dopo il 30 Giugno 2017
  • BlackBerry OS e BlackBerry 10 dopo il 31 Dicembre 2017.
  • Windows Phone 8.0 e precedenti dopo il 31 dicembre 2017.
  • Nokia S40 dopo il 31 dicembre 2018.
  • Android versions 2.3.7 e precedenti dopo l’1 Febbraio 2020.

Per quanto riguarda Android, il market share della versione 2.3.x di Android in base ad una totalità di smartphone con questo sistema operativo (100% smartphone Android) risulta essere di solo lo 0.8%, contro il 18.1% di KitKat, il 30.8% di Lollipop, il 31.2% di Marshmallow ed il 9.5% di Nougat. I dati sono del sito web di Android Developer.

Per quanto riguarda il sistema operativo Microsoft, invece, secondo i dati AdDuplex di Febbraio 2017, Windows Phone 8.0 e precedenti, su un 100% di dispositivi Windows, risultavano essere il 6.7%.

Guardando la situazione a livello globale, invece, secondo NetMarketShare (dati calcolati in base agli accessi su internet):

  • il 100% dei dispositivi Windows corrisponde all’1.41% mondiale, quindi il 6.7% risulta essere il 0.095% mondiale;
  • il 100% dei dispositivi Android corrisponde al 64,48%, quindi lo 0.8% risulta essere lo 0,52% mondiale.

Per gli altri sistemi operativi, i dati sono veramente troppo minimi per poterli calcolare. Utilizzavate uno di questi OS? Ditecelo nei commenti!