Xbox “Anaconda” e “Lockhart”, le Xbox di nuova generazione di Microsoft

Xbox “Anaconda” e “Lockhart” faranno parte della famiglia di dispositivi Xbox di nuova generazione col nome in codice “Scarlett”

Microsoft si sta preparando ad affrontare la prossima generazione con la sua piattaforma Xbox. Negli ultimi tempi l’azienda ha iniziato ad espandere enormemente il suo portafoglio di contenuti esclusivi sperando di attirare i giocatori sull’ecosistema Xbox. Inoltre, essa si sta diffondendo anche su dispositivi mobili, tramite lo streaming di giochi Project xCloud, e sta offrendo giochi di tipo Allyou-can-eat basati su Netflix tramite Xbox Game Pass

SKU Discless Xbox One

Come riportato per la prima volta da Thurrott, Microsoft sta costruendo un set di console Xbox One senza dischi per il lancio entro la primavera del 2019. L’azienda cercherà di annunciare la console già a gennaio 2019, insieme a un programma disc-to-digital che consentirà di convertire la libreria fisica in licenze digitali tramite i rivenditori partecipanti.

Le console della prossima generazione della famiglia “Scarlett” avranno ancora unità disco, almeno come opzione. Il successo della SKU disc-less determinerà senza dubbio se Microsoft si sposterà o meno sulla fornitura di un SKU separato e meno costoso per i dispositivi next-gen di Scarlett.

Xbox “Anaconda” e Xbox “Lockhart”

Ci sono due console attualmente in preparazione che puntano a un debutto nel 2020: una console in stile “S” più economica, e una più squillante console in stile “X”. Il nome in codice per la prima sembra essere “Lockhart” e il nome in codice per la seconda sembra essere “Anaconda”.

La console di prossima generazione Lockhart sarà la conveniente SKU, che fornirà l’esperienza Xbox next-gen in un pacchetto potente quanto l’attuale hardware Xbox One X, con raffinatezze sotto il cofano. La console Anaconda sarà più potente e più costosa, e fornirà un’esperienza di gioco all’avanguardia. Microsoft sta esplorando la tecnologia per ridurre drasticamente i tempi di caricamento includendo l’archiviazione SSD nel pacchetto.

Core del gioco

Le console Xbox di prossima generazione saranno completamente compatibili con tutto ciò che riguarda le attuali console Xbox One, inclusa la libreria OG Xbox e Xbox 360 grazie alla retrocompatibilità. Microsoft sta lavorando a una nuova piattaforma per i giochi denominata “Game Core”, come parte del sistema operativo Windows Core, che la famiglia Scarlett supporterà quando sarà pronta.

Game Core dovrebbe rendere più semplice per gli sviluppatori la creazione di giochi che funzioneranno non solo sulle console “Scarlett” di Xbox, ma anche sui PC con Windows 10, riducendo ulteriormente la quantità di studi di lavoro necessari per far funzionare i giochi su entrambe le piattaforme.

Angolo del palmare

Project xCloud è progettato per consentire di riprodurre i giochi della console Xbox su qualsiasi dispositivo utilizzando metodi di input di vasta scelta, che si tratti di un controller Bluetooth Xbox collegato su un telefono Android o tramite touch. Giocare a giochi sparatutto tramite touch è quasi sempre goffo e imbarazzante, e la maggior parte dei supporti per controller del telefono sono poco costosi ed economici perché semplicemente non c’è mai stata una grande richiesta per loro. Microsoft sembra esserne consapevole.

Quest’ultima ha collaborato con fornitori di accessori come Razer e altri per garantire che i giochi Xbox su dispositivi mobili siano un’esperienza snella possibile, con una gamma di nuovi accessori e forse anche dispositivi, che sfrutteranno la possibilità che Project xCloud porterà.

Il progetto “Scarlett” sarà la prima generazione completa supervisionata dall’evp Phil Spencer.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Planet Mobile Italia è anche sui social. Non dimenticatevi di seguirci sui nostri canali  FacebookGoogle PlusInstagramTwitter e Telegram per non perdere neanche un articolo.