Facebook: Quiz usati per sottrarre dati sensibili di utenti

Pare che dei quiz su Facebook, creati da sviluppatori ucraini, siano stati utilizzati come acquisitori di dati non autorizzati. I dettagli nella news.

I Quiz Facebook come truffa

Se siete ancora tra quelle persone che fanno ancora i quiz su Facebook, abbiamo una brutta notizia per voi. Pare infatti che siano stati utilizzati molto spesso per profilarci, ma c’è di più.  Alcuni di questi Quiz sono serviti per acquisire dati sensibili in maniera illecita.  Ad affermarlo è proprio Facebook, che nelle ore precedenti ha citato in giudizio due sviluppatori ucraini, come riportato da Daily Beast.

I due sviluppatori sono accusati di aver sfruttato i quiz online per attirare oltre 60.000 utenti Facebook e aver rubato molti dati sensibili che venivano salvati su database off-shore. Gli sviluppatori utilizzavano i quiz per installare delle estensioni maligne del browser, raccogliendo dati e sovrapponendo annunci personalizzati nel newsfeed degli utenti infettati. La truffa è andata avanti dal 2016 fino al 2018, anno in qui i quiz sono stati banditi dal social network americano. L’accusa è di frode e violazione dei termini di servizio di Facebook, con l’aggravante della violazione delle leggi anti-pirateria sia federali che dello Stato della California.

Lo schema fraudolento avrebbe avuto come obbiettivi soprattutto gli utenti di lingua russa. “‎In totale, gli imputati hanno compromesso circa 63.000 browser utilizzati dagli utenti di Facebook, provocando all’azienda danni per 75.000 dollari”, si legge nella denuncia.

La denuncia fa riferimento ai costi che Facebook ha dovuto sostenere per debellare la truffa. Ora spetta ai giudici decidere il da farsi. In questo caso l’utenza italiana può ritenersi al sicuro, ma molti altri meccanismi simili passano attraverso la moltitudine di link e giochi condivisi dall’utenza sul Web e che spesso si fanno non conoscendo i rischi che possono incontrarsi. Noi consigliamo sempre di utilizzare il buonsenso ed evitare rischi inutili.

E voi cosa ne pensate di questa truffa? Avete mai fatto qualche Quiz sui social network? Fatecelo sapere con un commento!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Planet Mobile Italia è anche sui social. Non dimenticatevi di seguirci sui nostri canali  FacebookGoogle PlusInstagramTwitter e Telegram per non perdere neanche un articolo.

About Stefano Molinari

"La cosa più preziosa che puoi fare è un errore: non imparerai mai nulla dall'essere perfetto." - Elon Musk

View all posts by Stefano Molinari →