Samsung brevetta un device con schermo retrattile

Spread the love

Samsung non smette di stupirci brevettando un dispositivo mobile dal display retrattile. Scopriamolo insieme.

 Dopo l’avvento di Galaxy S8, con il suo display “infinity” ed un design senza pari, ecco arrivare un nuovo, innovativo brevetto di phablet.

Di cosa si tratta?

Questo brevetto depositato dall’azienda sudcoreana illustra un dispositivo mobile (smartphone) con schermo retrattile, ovvero senza cornici laterali. Quest’ultime, però, sono presenti all’estremità del device e svolgono due importanti compiti: il contenimento delle fotocamere e dei sensori principali e la possibilità di allungare o accorciare il display a proprio piacimento.

Sotto al display è situato un pannello passivo che viene riavvolto in vere e proprie bobine situate all’interno delle  sue estremità superiori e inferiori. Quest’ultimo può assumere tre posizioni standard:

  • Completamente stirato così da essere utilizzato come un vero e proprio smartphone;
  • A metà per vedere al volo le notifiche ed altre piccole informazioni utili quali data ed ora;
  • Completamente chiuso divenendo così veramente tascabile.

Ma la vera sorpresa è un’altra. Questo pannello, veramente affascinante, non risulta non risulta essere né AMOLED né SuperAMOLED. Infatti, come possiamo osservare nella figura 14A, nelle due estremità sono presenti dei proiettori con la capacità di trasmettere l’immagine sullo schermo e di riprodurre elementi tridimensionali senza la necessità di indossare occhialini per vederli.

Se questo brevetto divenisse realtà, sicuramente rivoluzionerebbe il concetto di smartphone. Abituati come siamo all’attuale form-factor di telefono, un’innovazione di tale calibro potrebbe sembrare veramente strana agli occhi dei tanti; una di quelle cose che lascerebbe il segno nelle menti di tutti.

Anche Apple osò nel presentare il primo cellulare smart con display touch capacito, ed al giorno d’oggi tutti ne possediamo uno; non Apple, ma tutti possediamo uno smartphone. E voi cosa ne pensate? Scrivete tutti i vostri pareri nei commenti!

Via

Vi ricordiamo che siamo disponibili anche sui social! Che aspettate a seguirci su Facebook, Telegram e Twitter? Questo blog ha bisogno di tutto il vostro supporto.