Apple e Samsung in perdita a causa dei produttori smartphone Cinesi

Like

Da poche ore, Gartner ha pubblicato le sue statiche di vendita degli smartphone durante il Q1 2017. Andiamo a vederli assieme.

Le statistiche sono parte integrante del mondo della telefonia. Servono ai produttori per conoscere meglio l’interesse che le persone possono avere verso i propri prodotti, servono ai clienti per comprendere il trend attuale e sono utili ai venditori per stabilire quali dispositivi vendere nei propri negozi.

A partire dall’inizio dell’anno, ci sono varie aziende che si occupano di calcoli statistici, ma quelle più importanti che vedrete frequentemente su Planet Mobile Italia sono 3: Kantar per i dettagli sull’utilizzo, NetMarketShare per conoscere il quantitativo di dispositivi connessi ad internet e Gartner per conoscere alcuni dati di vendita. Oggi parleremo proprio di quest’ultimo.

Vivo alla riscossa

Nella serata di ieri, Gartner ha pubblicato la sua consueta statistica sui dati di vendita da parte dei produttori di smartphone inerente al Q1 del 2017 (quindi Gennaio, Febbraio e Marzo). Questa ha visto Apple e Samsung in perdita rispetto al precedente anno (rispettivamente -0,70% e -3,10%). A favorire di questa perdita, però, sono i produttori di smartphone cinesi quali Vivo, Oppo e Huawei che hanno decisamente aumentato le proprie entrate portandosi rispettivamente a +84,57%, +94,58% e +18,43%. Leggiamo le parole di Gartner su questa situazione:

I primi tre produttori di smartphone cinesi stanno guidando le vendite con i loro smartphone a prezzi competitivi e di alta qualità dotati di funzionalità innovative. Inoltre, la promozione aggressiva e la promozione delle vendite hanno ulteriormente aiutato questi marchi a prendere parte da altre marche in mercati come l’India, l’Indonesia e la Thailandia.  

Per quanto riguarda la situazione di Samsung ed Apple, hanno commentato:

Anche se Samsung ha annunciato che i preordinati per Galaxy S8 e S8 Plus sono aumentati del 30 per cento su base annua, l’assenza di un’alternativa alla nota 7 e la feroce concorrenza nel segmento smartphone di base stanno portando Samsung a continuare a perdere quota di mercato. […] Le vendite di iPhones sono piatte ed hanno portato ad un calo della quota di mercato di anno in anno. Come Samsung, Apple continua ad affrontare una concorrenza feroce tra i marchi cinesi Oppo e Vivo, e la sua performance in Cina è sotto attacco.

Samsung ed Apple continuano ad essere i primi due grandi produttori di smartphone al mondo, ma devono cercare di impegnarsi di più per non venir scavalcati dalle aziende cinesi. Aspettiamo i dati del Q2 per conoscere i dati di vendita di Samsung Galaxy S8 ed attendiamo settembre per conoscere iPhone 8.

Android ancora in crescita

Per quanto riguarda invece la situazione dei sistemi operativi per smartphone, i dispositivi venduti nel Q1 2017 con OS Android sono decisamente maggiori rispetto alla concorrenza; iOS, ovviamente, segue. Windows, Blackberry ed altri sistemi operativi sono stati presenti solo sullo 0.2% degli smartphone in questo periodo

Nel mercato dei sistemi operativi smartphone (OS), la battaglia è ormai chiara tra Android e iOS. Con altri OS che lottano per il momento, Android ha aumentato la sua quota del 2 per cento. L’aumento dell’accettazione delle marche cinesi sui mercati globali, guidata da smartphone di alta qualità, sta determinando il dominio di Android OS. Inoltre, con l’annuncio di Google di Android Go – mirato al mercato degli smartphone entry-level – il sistema operativo sta andando verso la crescita continua.

Potete consultare manualmente tutti i dati di Gartner tramite il loro blog ufficiale.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Planet Mobile Italia è anche sui social. Non dimenticatevi di seguirci sui nostri canali  FacebookGoogle PlusInstagramTwitter e Telegram per non perdere neanche un articolo.

Autore dell'articolo: Alessandro Perrone

"Valevo oltre un milione di dollari quando avevo 23 anni e oltre 10 milioni di dollari quando avevo 24 anni, e più di 100 milioni di dollari quando ne avevo 25. Ma sai, non era poi così importante, perché non l’ho mai fatto per soldi. Essere l’uomo più ricco al cimitero non mi interessa. Andare a letto la sera dicendosi che si è fatto qualcosa di meraviglioso, questo è quello che conta per me" ~Steve Jobs
  • Francesco

    Sconsolante… La situazione del mobile è lo specchio della cattiva strada che ha preso la globalizzazione. Non fraintendetemi, io sono pro globalizzazione, ma essa non deve tradursi in un appiattimento dei consumatori… Parlo per il mio settore (arredamento) ormai uno guarda all’Ikea come base di partenza e come standard, quando piccole aziende locali sapevano tirar fuori qualità con prodotti che sapevano distinguersi…ora siamo alla corsa selvaggia verso il “copia e incolla” al prezzo più basso.

    • Alessandro Perrone

      Diciamocelo, se aziende tipo huawei, wiko, mediacom etc sono diventate famose è stato per i loro prezzi bassi. Ovviamente alcune di esse (Huawei) adesso stanno facendo grandi dispositivi, ma alle persone interessa sempre meno la qualità e più il low cost (non che apple e samsung siano LA qualità, capiamoci).