MusicBee fa il suo ingresso nel Microsoft Store

Like

MusicBee, il famoso lettore musicale, arriva ufficialmente all’interno del Microsoft Store. Ecco tutti i dettagli!

Desktop Bridge

Prima di procedere parlandovi di quest’applicazione, voglio spiegarvi in pochissime parole cos’è Project Centennial (o Desktop Bridge). Si tratta di un processo di conversione di un’applicazione Win 32 in una per il Microsoft Store. In poche parole, permette di portare all’interno del Microsoft Store un’applicazione binaria mantenendo la sua stessa grafica e le stesse funzionalità. I vantaggi sono:

  • Rende più facile il ritrovamento di un’applicazione
  • Maggiore sicurezza
  • Semplifica il download e l’installazione
  • Disponibilità di utilizzo su Windows 10 S
  • Aggiornamenti con maggior controllo

Descrizione

MusicBee, il famoso lettore musicale, ha da poco fatto l’ingresso nel Microsoft Store per PC mediante l’utilizzo del Desktop Bridge. Ecco la sua descrizione:

MusicBee è un music manager e un lettore che rende facile gestire, trovare e riprodurre file musicali nel computer. Sia che tu riproduca la tua musica su un’installazione audiofile o su un computer portatile, MusicBee è progettato con funzioni per soddisfare tutte le tue esigenze.

Funzionalità

Ecco una serie di funzionalità di cui è dotata quest’app:

  • Trasformare il computer in un jukebox musicale.
  • Riproduci la tua musica nel modo desiderato. 
  • Utilizzare l’etichettatura automatica per ripulire la tua libreria musicale.
  • Sincronizzare la tua collezione di musica con i dispositivi Android utilizzati. 

Prezzo e disponibilità

L’applicazione MusicBee è adesso disponibile gratuitamente sul Microsoft Store per i PC ed i Tablet Windows 10. Si tratta di una prima release, quindi potrebbe avere ancora qualche bug. Ad ogni modo, questa può essere sincronizzata in remoto con i dispositivi Android, anche li gratuita. Buon ascolto!

The app was not found in the store. 🙁
The app was not found in the store. 🙁
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Planet Mobile Italia è anche sui social. Non dimenticatevi di seguirci sui nostri canali  FacebookGoogle PlusInstagramTwitter e Telegram per non perdere neanche un articolo.

Autore dell'articolo: Alessandro Perrone

"Valevo oltre un milione di dollari quando avevo 23 anni e oltre 10 milioni di dollari quando avevo 24 anni, e più di 100 milioni di dollari quando ne avevo 25. Ma sai, non era poi così importante, perché non l’ho mai fatto per soldi. Essere l’uomo più ricco al cimitero non mi interessa. Andare a letto la sera dicendosi che si è fatto qualcosa di meraviglioso, questo è quello che conta per me" ~Steve Jobs