iPhone X costa 1189 euro, ma ne vale meno di 500

Apple ha svelato al mondo tutte le sue carte. Durante l’evento tenutosi allo Steve Jobs Theater a Cupertino il 12 settembre, la multinazione ha presentato tutti i suoi ultimi prodotti, partendo dal nuovo Apple Watch 3 fino alla Apple TV 4K HDR. Fra questi non si possono non citare i nuovi iPhone X, 8 ed 8 Plus.

iPhone X è un dispositivo che introduce diverse “novità” nel mondo Apple e che crea una linea di confine fra il nuovo ed il vecchio. Se da una parte tutti dobbiamo riconoscere le sue potenzialità, quali il Face ID ed il suo display, le critiche non mancano, anche da parte degli stessi appassionati del mondo Apple. La rimozione del TouchID ed il suo costo, che in Italia parte da 1189€, sono stati due argomenti che hanno provocato tantissime discussioni, soprattutto sul Web: tantissimi articoli, dibattiti accesi fra gli utenti iOS e quelli Android (come al solito), video e vlog di tutti i tipi. In tutto ciò, noi di Planet Mobile Italia siamo rimasti in silenzio; ma non potevamo farlo anche davanti a questa notizia.

Nelle ultime ore, è trapelata online un’interessante tabella, giunta a noi per mezzo del sito web iChunt, che documenta tutti i componenti hardware che vanno a comporre questo smartphone, i loro produttori ed i relativi prezzi. Eccola a voi:

Dato che la lingua cinese non è masticabile da tutti, ci siamo qui noi a leggervela. Il primo componente hardware da tenere sott’occhio è il display OLED. Quest’ultimo, che ha causato innumerevoli critiche all’azienda Sud-Coreana, Samsung, per l’elevato prezzo fatto pagare alla casa di Cupertino, in realtà è costato 80 dollari; decisamente più dei classici display retina, ma non una cifra abissale.

Fra gli altri componenti principali troviamo il processore A11 Bionic costato 26 dollari, le superfici in vetro anteriori e posteriori 53 dollari, tutte le fotocamere (comprese di sensori 3D) hanno avuto un costo totale di 58 dollari e la batteria 9 dollari. Ovviamente nella tabella sono compresi anche altri componenti come l’antenna telefonica, il pannello per il 3D Touch ecc. 

In totale, iPhone X (modello da 256 GB di memoria), tenendo conto solo della componentistica hardware, ad Apple è costato 412.75 dollari. Dato che il costo di questa configurazione negli Stati Uniti è di 1149$, i ricavi della multinazionale da ogni singolo smartphone sono di circa 736$, che andranno poi a coprire le spese di marketing, tasse, sviluppo software e tante altre cose. Ad ogni modo, si tratta sia del dispositivo mobile che ad Apple è costato di più sia quello da cui spera di ottenere un profitto maggiore. Vi invito adesso ad osservare questo grafico:

Per il precedente iPhone 7, Apple ha pagato 224.8$ per produrlo, per poi venderlo al prezzo di 649$ (modello da 32GB) ottenendo così un’entrata decisamente minore rispetto a quella di quest’anno.

L’azienda ha cercato di introdurre in iPhone X tanti fattori caratteristici, partendo dalla dual camera frontale 3D per il riconoscimento facciale fino ad arrivare alla ricarica wireless, tanti fattore mai visti nel mondo Apple. Ma possiamo affermare che questa abbia fatto bene a proporlo ad un prezzo così alto? Non ci resta che attendere novembre per vedere l’interesse effettivo da parte delle persone verso questo device.

Fonte

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Planet Mobile Italia è anche sui social. Non dimenticatevi di seguirci sui nostri canali  FacebookGoogle PlusInstagramTwitter e Telegram per non perdere neanche un articolo.

About Alessandro Perrone

"Valevo oltre un milione di dollari quando avevo 23 anni e oltre 10 milioni di dollari quando avevo 24 anni, e più di 100 milioni di dollari quando ne avevo 25. Ma sai, non era poi così importante, perché non l’ho mai fatto per soldi. Essere l’uomo più ricco al cimitero non mi interessa. Andare a letto la sera dicendosi che si è fatto qualcosa di meraviglioso, questo è quello che conta per me" ~Steve Jobs

View all posts by Alessandro Perrone →