Samsung ci mostra come programmare in C/C++ grazie a Linux On Galaxy su Note 8

Samsung, grazie ad un Galaxy Note 8, una Dock ed Ubunutu, ci spiega come sia semplice programmare in C/C++ con Linux On Galaxy.

Sono passati pochi giorni da quando Samsung, via il suo comunicato ufficiale, aveva annunciato per la prima volta Linux On Galaxy, ed adesso è già disponibile un video dimostrativo. Nel caso vi foste persi la sua presentazione, eccolo descritto in un piccolo riassunto:

Samsung DeX offre il massimo livello di produttività. Ridisegna completamente la Android UI ottimizzandola per essere utilizzata con una tastiera e un mouse. Questa comprende più finestre ridimensionabili, menu contestuali e un browser Web in versione desktop. Le collaborazioni chiave con Microsoft e Adobe consentono la compatibilità di Samsung DeX con applicazioni mobili Microsoft Office e Adobe, tra cui Adobe Acrobat Reader mobile e Lightroom Mobile, che consentono funzionalità desktop e un’interfaccia utente precedentemente non disponibile da uno smartphone. Per i professionisti e le organizzazioni mobili che richiedono l’accesso a applicazioni basate su Windows OS, Samsung DeX consente anche agli utenti di accedere in modo remoto e sicuro a desktop virtuali attraverso soluzioni partner tra cui Citrix, VMware e Amazon Web Services.

Seppur ancora l’applicazione si trova in uno stato embrionale, Samsung ha deciso di mostrare al mondo le potenzialità di Linux On Galaxy utilizzando come OS di Testing Ubuntu. Questa dimostrazione è stata fatta mediante un video caricato su youtube. In esso, si vede come si utilizza Linux On Galaxy, come si accede ad una distribuzione e come si inizia ad un utilizzarla.

Nel caso in questione, l’utente nel video ci mostra come sia possibile programmare in C e C++ grazie al classico IDE multi linguaggio binario Eclipse:

Questo video, in realtà, ci mostra molto più della normale esecuzione nativa di Ubuntu. L’utilizzo di Eclipse, quindi di un qualsiasi IDE, è la testimonia che veramente qualsiasi software potrà essere aperto senza problemi in modalità Dex…e ciò è fantastico. Adesso, però, mi aspetto di vedere un’altra dimostrazione con un altro sistema operativo Linux, dato che l’utilizzo di Ubuntu da smartphone a display più grandi non è proprio una novità. Voi cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Planet Mobile Italia è anche sui social. Non dimenticatevi di seguirci sui nostri canali  FacebookGoogle PlusInstagramTwitter e Telegram per non perdere neanche un articolo.

About Alessandro Perrone

"Valevo oltre un milione di dollari quando avevo 23 anni e oltre 10 milioni di dollari quando avevo 24 anni, e più di 100 milioni di dollari quando ne avevo 25. Ma sai, non era poi così importante, perché non l’ho mai fatto per soldi. Essere l’uomo più ricco al cimitero non mi interessa. Andare a letto la sera dicendosi che si è fatto qualcosa di meraviglioso, questo è quello che conta per me" ~Steve Jobs

View all posts by Alessandro Perrone →
  • Carlo Gamna

    Questa è una novità davvero interessante: se dovesse essere sviluppata in ottica consumer (evoluto, ma non programmatore) potrebbe portare ad una integrazione mobile-pc dalle grandi potenzialità. Anche se, al momento, per la maggior parte di noi il cloud e la sincronizzazione dei software (es: Firefox) garantisce un buon livello di integrazione tra smartphone e computer.